“Il triathlon è uno sport multidisciplinare e specialità olimpica maschile e femminile. È articolato su tre prove che si svolgono in immediata successione: nuoto, ciclismo e corsa.”

Distanze più comuni

TRIATHLON NUOTO CICLISMO CORSA
Super Lungo o “ironman” 3.800 m. 180.000 m. 42.195 m.
Lungo 4.000 m. 120.000 m. 30.000 m.
Medio o “mezzo ironman” 1.900 m. 90.000 m. 21.000 m.
Olimpico 1.500 m. 40.000 m. 10.000 m.
Olimpico MTB 1.500 m. 30.000 m. 10.000 m.
Sprint 750 m. 20.000 m. 5.000 m.
Promozionale 750 m. 20.000 m. 5.000 m.
Sprint MTB 750 m. 12.000 m. 5.000 m.
Super Sprint 400 m. 10.000 m. 2.500 m.
Triathlon distanza Youth 250 m. 8.000 m. 2.000 m.
Triathlon Staffetta 250 m. 6.600 m. 1.600 m.
Minitriathlon 200 m. 6.000 m. 1.500 m.

 

Varianti

Sono varianti del triathlon riconosciute dall’ITU:

  • il duathlon, articolato anch’esso in tre prove, ma di sole due discipline: la sequenza è infatti composta da una prima frazione di corsa, quindi una di ciclismo, per concludere con un’altra di corsa. Dal 1990 si svolgono con cadenza annuale i Campionati mondiali di duathlon.
  • l’aquathlon che prevede una sequenza ininterrotta di corsa, nuoto, corsa. Dal 1998 si svolgono con cadenza annuale i Campionati mondiali di aquathlon.
  • il triathlon invernale chiamato “winter triathlon” dove le tre specialità sono in successione: corsa, bici (mountain bike) e sci di fondo.

Una formula particolare di triathlon è quella “off-road” la cui caratteristica principale è quella di prevedere le frazioni ciclistica e podistica su percorsi sterrati e di conseguenza l’utilizzo della mountain bike al posto della bici da strada (le più famose in Italia sono il circuito xTerra a Scanno e il campionato europeo ETU che si svolgerà in Sardegna).

Transizioni

Due fasi molto importanti di un triathlon sono le transizioni, il passaggio cioè da una frazione all’altra: per approfondire vai alla pagina dedicata.

Fonte: Wikipedia & Triathlon Perugia